Ultimi post

domenica 26 febbraio 2012

O.N. - Other News XIX: O.N. Earth


La giornalista americana, Mary Colvin, uccisa da proiettili di mortaio a Homs, in Siria, in un fermo immagine tratto da Sky 24.




Other News

Diffusione gratuita notizie poco diffuse.
Settimana 19 - 25 febbraio 2012
Stay hungry, stay O.N.







1 - O.N. EARTH


Può darsi non vi abbiano detto che, fuori dal nostro orticello…



In Siria continua la feroce repressione di Assad.


Un carro armato in una strada di Homs, 19 febbraio 2012 (Mulham Al-Jundi)
 
Come vi ho già raccontato (XVIII), da mesi Bashar al Assad continua  a bombardare le cittadine occupate dall’Esercito Libero siriano.

Idlib, Siria (BULENT KILIC/AFP/Getty Images)

Homs, 19 febbraio 2012 (Mulham Al-Jundi)

Un'immagine satellitare dell'oleodotto bombardato nel quartiere di Bab Amr, a Homs, dai soldati siriani, 15 febbraio 2012 (AP Photo/DigitalGlobe)

L'attivista siriano Khaled Abu-Salah davanti a un oleodotto bombardato dalle truppe siriane nel quartiere di Baba Amr, a Homs, il 15 febbraio 2012 (AP Photo/Local Coordination Committees in Syria, File)


Il Comitato della Croce Rossa internazionale ha iniziato ad evacuare donne bambini e feriti da Homs, sotto assedio da quasi un mese.


Marie Colvin

Tra le vittime dei colpi di mortaio sulla città anche la giornalista Marie Colvin, il fotografo Remi Ochlik ed il blogger Rami al-Said che documentava le violenze su Homs. Qualche giorno prima la Colvin aveva detto: "Quello che disgusta è la spietatezza con cui vengono presi di mira i civili".







In Senegal si vota.


Atmosfera molto tesa in Senegal dove oggi si vota per l’elezione del Presidente.



Sostenitori del presidente Wade (AP Photo/Rebecca Blackwell)

Manifestanti in strada per sostenere la candidatura di Ousmane Tanor Dieng, esponente dell’opposizione (ISSOUF SANOGO/AFP/Getty Images)



Nei giorni scorsi l’opposizione ha chiesto di rinviare le elezioni in segno di protesta contro la Corte Costituzionale che ha ammesso la terza candidatura dell’attuale presidente 85enne presidente in carica Abdoulaye Wade , nonostante la costituzione senegalese preveda un massimo di due mandati consecutivi
A gennaio la Corte aveva bocciato la candidatura del famoso cantante Youssou N’Dour sostenendo che molte firme a sostegno della candidatura fossero false.


Manifestanti protestano contro la candidatura del presidente Wade (ISSOUF SANOGO/AFP/Getty Images)


Il presidente Abdoulaye Wade con sua moglie Viviane (SEYLLOU/AFP/Getty Images)


Ci sono stati violenti scontri tra manifestanti e polizia con morti e feriti.


foto: AP/Rebecca Blackwell

 (AP Photo/Rebecca Blackwell)

 (AP Photo/Rebecca Blackwell)


 (SEYLLOU/AFP/Getty Images)

Un manifestante trasporta un altro manifestante ferito dopo uno scontro con la polizia a Dakar, Senegal il 21 febbraio 2012. REUTERS/Joe Penney

La polizia in tenuta antisommossa durante una manifestazione di protesta contro il governo nel centro di Dakar  Senegal (AP Photo/Tanya Bindra)







A Gerusalemme ci sono stati scontri tra musulmani e polizia  israeliana.


Venerdì sulla Spianata delle Moschee ci sono stati violenti scontri tra centinaia di fedeli musulmani e poliziotti israeliani. I musulmani hanno iniziato a lanciare sassi contro gli ebrei che pregavano al Muro del Pianto ed i poliziotti sono intervenuti con granate stordenti e gas lacrimogeni.


Palestinesi reggono cartelli con scritto «Uniti per la città santa di Gerusalemme e al-Aqsa» e «Dov’è la vostra dignità, arabi? Al-Aqsa viene stuprata» durante una manifestazione a Khan Yunis, nella striscia di Gaza, 24 febbraio 2012. (MOHAMMED ABED/AFP/Getty Images)

Gerusalemme, 24 febbraio 2012 (MENAHEM KAHANA/AFP/Getty Images)

REUTERS/Ammar Awad







Lo Yemen ha un nuovo presidente.




MOHAMMED HUWAIS/AFP/Getty Images



Dopo la rivoluzione e gli scontri di cui vi ho già raccontato, ci sono state le elezioni per la nomina del Presidente che dovrà governare un periodo di transizione fino al 2014. Maggioranza e opposizione erano d’accordo per la nomina di Abd Rabbuh Mansour al-Had, ex vice presidente del dimissionario Saleh, che in quanto unico candidato ha vinto le elezioni con il 99,8 % di voti.







In Bahrain continuano le manifestazioni.


Come vi ho già raccontato in Bahrain continuano manifestazioni e scontri con le forze dell’ordine.

Manifestante si attacca ad un semaforo mentre la polizia cerca di allontanalo con un cannone d’acqua a Jidhafs, Manama, Bahrain. REUTERS/Hamad I Mohammed

Manifestazione in Bahrain. Foto di Isa Ebrahim


Other News

della settimana continua con


Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Condividere i post che ti piacciono più che un dovere è un piacere!
O.N. - Other News XIX: O.N. Earth